La nostra storia

bhsl ha una grande storia, basata su spirito imprenditoriale e invenzione.

Jack O’Connor, il fondatore, era un imprenditore del settore avicolo e gestiva una fattoria di proprietà. Jack aveva un sogno: trovare una soluzione che permettesse di risolvere i crescenti problemi che si trovava ad affrontare il settore avicolo con le sue metodologie operative, come la gestione e i costi di smaltimento degli escrementi, fattori ambientali e questioni normative, i margini ridotti e un’elevata dipendenza dall’energia.

Nel corso di dieci anni sono stati studiati vari prototipi, per giungere a una soluzione che permette di convertire in modo affidabile gli escrementi di pollame in calore tramite il processo della combustione a letto fluido (FBC), una tecnologia sfruttata nelle grandi centrali elettriche, che qui è stata miniaturizzata per l’applicazione in loco.

L’azienda, in collaborazione con il Ministero dell’agricoltura, l’Agenzia per la protezione ambientale e altre autorità di regolamentazione irlandesi, si è impegnata per promuovere una gestione moderna e sostenibile delle deiezioni. Queste attività nell’aprile 2008 hanno permesso all’azienda di ottenere una licenza per l’utilizzo delle deiezioni di pollame in un sistema a letto fluido installato in loco.

Nel 2008, Richard Hayes è diventato Presidente di bhsl, mentre Declan, fratello di Jack O’Connor, ha assunto il ruolo di CEO.

Nel gennaio 2009, a Kinsale, nella contea di Cork, è stato messo in servizio il primo impianto commerciale. L’impianto, detto FBC200, lavora due tonnellate di materiale di lettiera al giorno producendo 200 kWh per due pollai con 35.000 polli ciascuno. Osservando i vantaggi ottenuti in termini prestazionali e di benessere degli animali, bhsl ha appurato che il sistema, oltre a essere più sostenibile, rappresenta una soluzione per l’allevamento decisamente migliore, che permette di far crescere i polli in un ambiente più pulito e salubre.

Nel settembre 2010, grazie al sostegno e alle intuizioni di Stephen Hay, il principale allevatore di pollame privato del Regno Unito, bhsl ha messo in servizio un impianto nel Regno Unito, seguito, nel maggio 2011, da un’installazione presso la Uphouse Farm dell’allevatore Nigel Joice.

In seguito a questa installazione, nel 2011 Nigel Joice ha ricevuto il prestigioso riconoscimento di “Allevatore avicolo dell’anno”, della rivista Farmers Weekly.

Oltre alle installazioni in Irlanda e Regno Unito, bhsl ha completato un test di produzione di energia elettrica e ha inaugurato alcune sedi produttive in Europa e Corea del sud.

La tecnologia bhsl ha tutte le potenzialità per una diffusione a livello mondiale e sta già suscitando interesse in Europa, Asia, Africa e America.

Ultime notizie