Funghi

I funghi più richiesti al mondo sono gli champignon, o prataioli coltivati (Agaricus bisporus), che rappresentano quasi il 40% della produzione mondiale. I funghi vengono coltivati su un compost che deve essere eliminato dopo due o tre raccolti.

La coltivazione dei funghi è un’attività commerciale caratterizzata da elevati volumi e bassi margini di profitto. Le aziende micologiche, esattamente come gli allevamenti avicoli, sono caratterizzati da un elevato consumo di energia per le fasi di riscaldamento e refrigerazione che intervengono nei processi di coltivazione/allevamento. L’instabilità dei prezzi dei combustibili fossili e il progressivo aumento dei requisiti normativi riguardanti lo smaltimento del compost esausto da fungicoltura (SMC – Spent Mushroom Compost –SMC) comportano una notevole erosione dei margini di profitto.

La tecnologia FBC di bhsl FBC è ideale per la combustione di biocombustibili difficili da trattare come l’SMC. Tuttavia, prima di procedere alla combustione, è necessario ridurre il contenuto di umidità, portandolo dal 68% al 40%. Esistono varie aziende produttrici di essiccatori in grado di garantire questo risultato, tuttavia, affinché il processo sia sostenibile, occorre puntare su sistemi di essiccazione a basso consumo.

Se operate nel campo della fungicoltura, saremo lieti di fornirvi ulteriori informazioni, pertanto vi invitiamo a contattarci.

Ultime notizie